Eolie Logo 273x112
bernardi banner
Venerdì, 24 Novembre 2017

NEWS

Cosa vedere sull'Isola di Stromboli

Stromboli, tra le sette Isole Eolie, è probabilmente una delle mete che offrono la maggiore varietà nelle attrattive turistiche. 

 

Scopriamo insieme i principali luoghi d’interesse di questa affascinante e coloratissima isola.

 

 

Punta Sicari: è l’area in cui si trova l’approdo all’isola. Già ad un primo sguardo, è possibile distinguere chiaramente l’alternanza tra la scogliera, con le sue spiagge di sabbia scura, le insenature e le grotte, e il bianco delle abitazioni tipicamente mediterranee. Uscendo dal porto si giunge immediatamente al centro abitato. Passeggiando tra il verde degli ulivi e il profumo degli alberi d’agrumi, si arriva al punto nevralgico dell’isola.

 

Piazza San Vincenzo: attraverso una ripida salita abbellita da coloratissimi buganville, dai fiori di cappero e dai negozietti tipici locali, si giunge a piazza San Vincenzo che prende il nome dall’omonima chiesa. Affacciandosi dalla piazza si ha una vista mozzafiato sul porto, sulla Spiaggia di Sicari e sullo Strombolicchio – il vulcano più antico delle Eolie, ormai inattivo.

 

Cima dello Stromboli: il sentiero che dalla Piazza San Vincenzo conduce fino in cima, almeno inizialmente, si presenta di facile percorrenza ed è costeggiato da una vegetazione arbustiva. Il tratto che segue, detto “liscione”, è composto da un terreno franoso, percorribile preferibilmente con l’aiuto di una guida esperta. Si impiegano quasi due ore per arrivare ai crateri costantemente modellati da un’attività eruttiva continua. 

Seguendo il sentiero che va da Pizzo verso Vancori, si arriva finalmente in cima per godere del panorama offerto dallo strapiombo su Ginostra.

I più fortunati, nelle giornate di maggiore visibilità, potranno vedere la costa siciliana, l’Etna e lo Stretto di Messina. 

 

Chiesa di San Bartolomeo: scendendo nuovamente lungo i sentieri che conducono al mare, si arriva alla chiesa di San Bartolomeo. La struttura è originaria del 1801 e sulla sua facciata è presente una statua realizzata con l’iconografia classica del Santo proveniente dall’oriente.

 

Piscità: è la zona residenziale facilmente raggiungibile dalla Chieda di San Bartolomeo; è conosciuta soprattutto per le calette di spiaggia nera che si intersecano tra i costoni di pietra lavica.

 

Sciara del Fuoco: la salita della Sciara del Fuoco si trova proprio alla fine del centro urbano. Uno dei momenti più suggestivi per visitarla è sicuramente il tramonto, il momento della giornata il cui il sole tinge di rosso sia il cielo che l’acqua in cui si spegne lentamente.

 

L’osservatorio: sempre dal centro cittadino, ha inizio una stradina ricca di vegetazione mediterranea che conduce all’osservatorio, distante appena 100 m dal cratere. La sera, è possibile assistere allo spettacolo di esplosioni e lapilli che si ripete in media ogni venti minuti.

 

 

 

Per pernottare alle Isole Eolie, scopri le promo dei nostri Hotel a Lipari! 

 

Ph. Wikimedia.

 

BarraGusto BarraAccoglienza BarraBenessere
Pulsante fili Pulsante pule

Pulsante trito

Pulsante mendo Pulsante pinna Pulsante bene

NEWS

EVENTI

EXPERIENCE

VIDEO

RICETTE